Sei un talento alla ricerca del lavoro ideale?

Hai sicuramente un’idea ben chiara del tuo valore sul mercato del lavoro e non ti resta che individuare le organizzazioni capaci di dare il giusto valore alla tua figura professionale.

Con le Digital Talent Week, la Fiera digitale del Lavoro promossa da CVing hai l’occasione di vivere un’esperienza di career day virtuale fuori dall’ordinario: conoscerai le aziende attraverso contenuti multimediali e consultando le offerte di lavoro più giuste per te. 

La proposta che aspetti potrebbe arrivare molto presto, soddisfarti in ogni suo aspetto e concludersi con un’offerta economica che vorresti però negoziare. Sei sicuro di meritare di più ma temi sia controproducente avanzare richieste proprio ora che sei ad un passo dal lavoro che hai tanto desiderato.

Rinunciare alla negoziazione è un buon investimento per il tuo futuro in azienda?

Rinunciare alla trattativa per paura di compromettere l’esito del colloquio e perdere l’occasione di essere assunti è una scelta rischiosa. Secondo un’indagine di Espresso Communication per Sodexo, il 68% dei lavoratori italiani è insoddisfatto del proprio impiego e nel 56% dei casi il maggior motivo di insoddisfazione è proprio l’inadeguata retribuzione, seguito da orari poco flessibili per il 48%, precarietà contrattuale al 41% e assenza di incentivi al 37%. 

Se sei in possesso di un buon curriculum e delle competenze specialistiche richieste, puoi giocare le tue carte, ma per negoziare lo stipendio non bisogna mai improvvisare.

Arriva preparato, affronta con lucidità e tatto il momento della negoziazione, ecco come fare:

  • Documentati sull’ azienda che vuole assumerti: è una realtà affermata o una start-up? Quale fase economica sta attraversando?  Questi elementi ti permetteranno di capire che tipo di offerta aspettarti e quanto margine di trattativa concederti.
  • Prendi informazioni sulle  tendenze salariali del tuo  settore e affronta la negoziazione con una visione realistica e attuale del panorama retributivo previsto per la tua posizione e la tua esperienza. Per avere un’idea di quale sia il range di stipendio medio per la tua posizione puoi trovare in rete diversi strumenti  gratuiti come il diffusissimo Stipendiogiusto.
  • Valuta bene vantaggi, incentivi e benefits: Il pacchetto retributivo può includere oltre allo stipendio, la flessibilità oraria che cerchi, l’auto aziendale, un numero maggiore di giorni di ferie o possibilità concrete di avanzamento nel medio termine.
  • Intuisci quando è il momento di interrompere la trattativa: difficilmente un potenziale datore di lavoro realmente interessato a te ritirerà la proposta fatta perché hai aperto una negoziazione ma evita di trascinarla troppo o, peggio, di ridiscuterla quando è ormai conclusa.
  • Vivi la trattativa come una conversazione aperta e franca  orientata ad un risultato che soddisfi entrambe le parti. La negoziazione, spesso fonte di imbarazzo o ansia, non è un gioco di potere dove una parte deve avere il sopravvento sull’altra. 

Quando concludere la trattativa?

Se la prima offerta economica  non  ti ha soddisfatto, puoi concederti il tempo di preparare una controfferta da presentare, anche via mail, non oltre due giorni, giustificata dalle tue argomentazioni e motivazioni. 

Sii concreto e non soffermarti sui dettagli, non otterrai forse tutto ciò che chiedi, ma se l’azienda si dimostra disponibile a venirti incontro, sei davvero ad un passo dal lavoro ideale! 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *