Sfruttando il maggior numero di canali possibili, la ricerca di un impiego potrebbe essere più breve di quanto immagini: oltre ai classici annunci consultabili sui motori di ricerca lavoro, la rete offre anche strumenti decisamente più coinvolgenti e innovativi come le Digital Talent Week, la più grande Fiera digitale del lavoro promossa da CVing.
Visitando gli stand virtuali delle aziende presenti in Fiera come candidato puoi accedere a contenuti e approfondimenti utili per presentare una candidatura consapevole proprio nelle aziende che più ti interessano.

E cosa accade quando il colloquio va a buon fine?

Il datore di lavoro, al termine del processo di selezione, ti illustra a voce le condizioni del tuo rapporto di lavoro e ti presenta una lettera di assunzione. Questo documento deve contenere una serie di informazioni, obbligatorie per legge, che ti permettono di conoscere gli elementi essenziali del rapporto di lavoro che si sta instaurando. La lettera di assunzione va firmata per accettazione e produce i suoi effetti dalla data di inizio rapporto.

Quali informazioni devono essere presenti necessariamente sulla lettera di assunzione?

Come riporta il Ministero del lavoro e delle Politiche Sociali, il datore di lavoro è tenuto ad informarti delle condizioni applicabili al contratto o al rapporto di lavoro. Queste informazioni sono contenute nel contratto di lavoro scritto o nella lettera di assunzione o in ogni altro documento scritto che dovrà essere consegnato entro 30 giorni dall’assunzione.
Nella lettera di assunzione solitamente sono indicati solo gli elementi essenziali che caratterizzano il rapporto di lavoro, mentre per gli elementi accessori o secondari si rimanda alla disciplina integrativa di legge e alla contrattazione collettiva.

Gli elementi che una lettera di assunzione deve contenere sono:

● la data dell’inizio del rapporto di lavoro;
● il luogo di lavoro:
in mancanza di un luogo di lavoro fisso o predominante, nella lettera deve essere specificato che il lavoratore è occupato in luoghi o sedi diverse;
● la durata del rapporto di lavoro, in caso di contratto a termine, e del periodo di prova previsto;
● l’inquadramento contrattuale, il livello, la categoria di appartenenza la qualifica e le mansioni;
● l’orario di lavoro, anche rimandando alle norme del contratto collettivo di riferimento;
● la residenza del lavoratore;
● la retribuzione;
● le modalità di determinazione e di fruizione ferie, anche con rimando al contratto collettivo applicato;
● i termini del preavviso in caso di recesso;
● il piano formativo individuale previsto nel caso di un’assunzione con contratto di apprendistato.

E se lavorerai all’estero quali informazioni aggiuntive deve contenere la lettera di assunzione?

Nel caso in cui la tua prestazione lavorativa si svolga all’estero, nella lettera di assunzione devono essere fornite anche le seguenti ulteriori informazioni:
● la durata del lavoro da svolgere all’estero;
● la valuta in cui ti verrà corrisposta la retribuzione;
● vantaggi, benefit e indennità, anche rimandando al contratto collettivo applicato;
● le eventuali condizioni di rimpatrio.
Se tutti gli elementi indicati sono presenti, anche sostituiti con rimandi al contratto collettivo di riferimento, non ti resta che firmare per accettazione la lettera di assunzione e iniziare la tua avventura professionale!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *